Biografia

S.E.R. MONS. CESARE NOSIGLIA

Arcivescovo Metropolita di Torino

Amministratore Apostolico di Susa

 

Cesare Nosiglia è nato il 5 ottobre 1944 a Rossiglione, nella diocesi di Acqui e provincia di Genova. Dopo aver compiuto gli studi nel seminario di Acqui Terme è stato inviato a Roma per proseguire la sua formazione, conseguendo la licenza in Teologia presso la Pontificia università lateranense e quella in Sacra Scrittura presso il Pontifico istituto biblico. È stato ordinato sacerdote il 29 giugno 1968 per la diocesi di Acqui. Gli incarichi pastorali più significativi da lui svolti sono: dal 1968 al 1975, studente a Roma e collaboratore nella Parrocchia di San Giovanni Battista De Rossi;  dal  1971  al  1983,  addetto all’Ufficio  catechistico nazionale della Cei; dal 1975 al 1991,  collaboratore nella parrocchia di San Filippo Neri  alla  Pineta Sacchetti; dal 1978 al 1980, docente di Teologia al Pontificio ateneo Sant’Anselmo; dal 1983 al 1986, vicedirettore dell’Ufficio catechistico nazionale Cei; dal 1986 al 1991, direttore dell’Ufficio catechistico nazionale della Cei. Eletto alla chiesa titolare di Vittoriana e nominato ausiliare di Roma il 6 luglio 1991, ha ricevuto l’ordinazione episcopale il 14 settembre successivo. Durante il Sinodo di Roma ha ricoperto gli incarichi di relatore generale e presidente della Commissione post-sinodale.  Il 19 luglio 1996 è stato nominato vicegerente di Roma con il titolo personale di arcivescovo. Il 6 ottobre 2003 è stato trasferito alla diocesi di Vicenza.

A livello nazionale, è stato anche Presidente del Consiglio nazionale della Scuola cattolica, presidente dell’Organismo internazionale dell’educazione cattolica (OIEC), nonché delegato del Consiglio delle conferenze episcopali d’Europa per la catechesi e l’università. Nell’ambito della Conferenza   episcopale italiana è stato membro della Commissione episcopale per la dottrina della fede (1992-1999), segretario della Commissione episcopale per l’educazione cattolica (1995-2000) e presidente della stessa Commissione (2000-2005), infine vice-presidente della Conferenza episcopale italiana (2010-2015). In occasione del Grande Giubileo dell’anno 2000 gli è stata affidata la vicepresidenza della Commissione pastorale-missionaria del Comitato centrale, la presidenza del Comitato italiano per la giornata mondiale della gioventù, come pure la vicepresidenza del Congresso eucaristico internazionale. Inoltre, è stato membro del Consiglio internazionale per la catechesi della Congregazione per il clero. È stato presidente del Comitato preparatorio del Convegno ecclesiale nazionale di Firenze 2015.

Dall’11 ottobre 2010 è arcivescovo di Torino. Dal gennaio 2011 è presidente della Conferenza episcopale del Piemonte e Valle d’Aosta e membro del Consiglio episcopale permanente della Cei. Il 1°agosto 2019, sant’Eusebio patrono del Piemonte, papa Francesco ha confermato mons. Nosiglia arcivescovo di Torino per altri due anni. Il 12 ottobre 2019 è nominato anche amministratore apostolico della diocesi di Susa in seguito alla rinuncia di mons. Alfonso Badini Confalonieri.